Parti di me [ovvero voglio sempre di più]

L’incapacità di essere ciò che non si sarà mai. L’incapacità di aver provato e non poter dimenticare. Il bene e il male. L’incapacità di non volere mai meno di quello che si è e si ha. L’incapacità di far condividere la parte che non vuole con quella che non può più volere. La parte che vorrebbe e quella che non vuole più volere.

Notti, guai, libertà. E la strada per un’altra città. Per un altro volto vento da lontano che forse quelle parti riesce a far convivere.

Annunci