Passi [ovvero non serve più]

Come sempre. Per caso. Da una mail che ti ricorda che quel servizio è in scadenza. E così scopri che non serve più. Che chissà quanto non lo usi. Che quant’è diversa la tua vita da quando era fondamentale per te.

E così, stavolta, quel passo in negativo, quel non rinnovo, quel che ora non serve più, lasciano una strana malinconia. Più dei giorni passati e di quel che è stato, nel bene e nel male, che quella nostalgia, a volte rancorosa, che troppo spesso provato.

E’ cambiato il tuo aspetto, è cambiato il tuo lavoro, è cambiato il modo in cui approcci il mondo. Sembrava così impossibile. Ma adesso non serve più. Non c’è ancora il sorriso per ricordare quei giorni, forse arriverà o forse no.

C’è un passo, uno scorrere, ché nemmeno ti stavi accorgendo di compiere se quella mail per rinnovare il servizio di statistiche e individuazione di visite al tuo blog non t’avesse avvertito. Ora non serve più. Ora aspettano altri passi!

Annunci