Ora[ovvero dopo quell’istante]

E a volte resti a bocca aperta.
Guardi. Indietro. Dopo che in un istante hai smesso di guardare oltre.
E il prima e il dopo si materializzano.
Prima e dopo. E non è sofferenza che si genera in quell’istante.
E’, forse, più sgomento.
Di non averlo immaginato.
Di non averlo saputo prevedere.

Ma soprattutto di non saper gestire. Ora.
E andare oltre la voglia di rintanarsi.

Annunci