Come fare l’opposizione [ovvero la questione rifiuti e Roma 2013]

Quando rinascerà Roma? Ormai il disastro è lampante, evidente, diffuso, quotidiano.
Come farla rinascere? Con una destra che quando è maggioranza cerca solo pezze di copertura (tendenzialmente sbagliando anche quelle) e quando è opposizione sa solo bloccare la crescita civile dei territori e non produce nessuna riflessione o proposta.

Sulla questione rifiuti, ad esempio, c’è una destra, che in Regione adotta un piano rifiuti incentrato, praticamente, solo sulla ricerca di un nuovo sito per una nuova discarica, piuttosto che immaginare una progettazione integrata e allargata del ciclo dei rifiuti, dell’incentivazione del riciclaggio e alle tecniche del riuso, c’è poi la destra che in Campidoglio è divisa tra la parentopoli AMA, i debiti e la gestione totalmente senza controllo né strategia della raccolta differenziata.

Dall’altra parte c’è un’opposizione che al posto di fare barricate ideologiche, studia i temi, approfondisce anche attraverso la condivisione con esperti e tecnici, utilizza le proprie risorse per conoscere e informare la cittadinanza, istituisce momenti di analisi e ascolto, di proposta e informazione.

Insomma UN PD che dopo aver cercato di comprendere il fenomeno continua ad avanzare le sue proposte e sabato sarà nei quartieri e nelle strade romane per farle conoscere a tutte le cittadine e i cittadini che vedono la qualità della loro vita quotidiana peggiorare continuamente.

Perchè anche dall’opposizione si può scegliere di fare il bene della città, di proporre idee e strumenti per farla rinascere. In attesa di fare il meglio quando torneremo a governarla!

Annunci