Tra UDC e LEGA [ ovvero mi sono perso anch’io?]

Oggi Francesco Costa si chiede quali siano le ragioni del rinnovato appoggio della Lega alla giunta Formigoni. Seguendo la logica, infatti, non si può che convenire nelle conclusioni di Francesco e a porci la stessa domanda: cosa ci siamo persi? Cosa ci sta sfuggendo?
“Entro due anni in Lombardia si tornerà al voto, in ogni caso. In ogni caso, Formigoni per la prima volta dopo vent’anni non sarà candidato. In ogni caso, comunque vada, si ridisegneranno equilibri elettorali e di potere fin qui piuttosto consolidati. È molto probabile, visto come stanno andando e come rischiano di andare le cose, che essere associati all’ultima fase del governo Formigoni finirà per essere più un peso che un vantaggio in campagna elettorale. La Lega può arrivare a quella campagna elettorale avendo passato gli ultimi anni a sostenere un governo politicamente morto, già in grossi guai e che da un momento all’altro può trovarsi in guai ancora peggiori.”

In realtà però la stessa patologica e assurda situazione si sta verificando nel Lazio (o meglio si è verificata fino all’istante prima delle dimissioni di Polverini), l’UDC, quella delle preferenze, quella del rapporto diretto con gli elettori, quella del ‘pungolo’ dei due poli, ha inspiegabilmente sostenuto fino all’ultimo (e la sostiene ora sul rinvio delle elezioni, ponendosi anche contro l’indicazione del Governo Monti che sostiene senza se e senza ma) Renata Polverini.

Allora aggiungo tre domande rispetto a quelle di Costa sulla Lega:
qual è il motivo per cui l’UDC al posto di sfilarsi, ancora indenne da guai giudiziari (non immune) sostiene ancora una Giunta morta e si iscrive tra i ricordi peggiori di questi ultimi anni nella politica locale laziale?
qual è la strategia, ovvero quale sarà la prossima mossa di due partiti, fuori dai poli, che hanno voluto sempre rappresentare il contatto con i cittadini, una facciata di pulizia e ‘alternatività’ a certi metodi, o che comunque, sui territori, sembravano rimanere abbastanza a galla da scandali? Come potranno ripresentarsi a chiedere il voto ai propri elettori?
qual è l’analogia tra questi due partiti che, stante la proposta di legge elettorale attuale, potranno fare il bello o il cattivo tempo dopo le elezioni?

Annunci